martedì 7 agosto 2012

Okuribon

Obon, è una festa buddista, è un momento di legame con gli antenati e dei propri familiari defunti. I giapponesi pregano per gli antenati ringraziandoli che senza di loro non sarebbero esistiti. Sebbene la maggior parte dei giapponesi non è molto religiosa, questa festa buddista è culturalmente importante. Le persone tendono a incontrarsi con la famiglia e tornare alla loro città di origine in modo che la famiglia possa pregare insieme e godere della reciproca compagnia e celebrare la loro vita. Obon si verifica su un calendario lunare, ed è diverso ogni anno ed è anche diversa, nello stesso anno tra le diverse regioni, ma si verifica a volte tra luglio e agosto. Mukae-bon ha luogo il primo giorno del festival Obon. Dopo aver pulito accuratamente le loro case , le famiglie giapponesi appendono le lanterne fuori dalle loro case e nel luogo dove tengono i morti . La famiglia mantiene le lanterne accese accanto all'altare e decora anche gli altari con composizioni di fiori e incenso. Essi offrono cibo agli spiriti per tutta la durata di una settimana "soggiorno" nella casa. L'ultimo giorno di Obon, Okuri-bon, la famiglia porterà le lanterne di nuovo al cimitero, al fine di guidarli dalla vita dopo la morte. Come Halloween in Occidente, il festival Obon diventi un momento di racconti narrati, film horror, avvistamenti di fantasmi e l'equivalente giapponese di una casa stregata, che è talvolta chiamato kimodameshi, una "prova di coraggio." Di notte, la gente si veste bene come fantasmi nel parco di un tempio buddista o scintoista e gruppi di persone si divideranno in gruppi di non più di due persone per affrontare il buio, il percorso spettrale alla parte superiore del tempio.
Posta un commento